Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  27 luglio 2020

Morto lo stilista Kansai Yamamoto, celebre il suo lavoro con Bowie

E' scomparso a 76 anni a Tokyo lo stilista Kansai Yamamoto. Famoso il suo lavoro come costumista per Bowie nel periodo Ziggy Stardust e Aladdin Sane

E' morto a 76 anni Kansai Yamamoto, stilista giapponese che ha legato indissolubilmente il suo nome alla persona onstage di David Bowie. Pioniere della moda Yamamoto è stato il primo artista giapponese a presentare una collezione personale a Londra a 27 anni, nel 1971.

Non solo Bowie nella carriera tra moda e musica di Yamamoto che aveva collaborato anche con Stevie Wonder e John Lennon ma è sicuramente quello per Ziggy Stardust uno dei suoi lavoro più iconici di sempre.

Yamamoto era malato di leucemia e sin da inizio anno era in cura in un ospedale di Toyko.

A dare la notizia è stata, sui social, la figlia Mirai che ha ricordato il padre in un post e ha annunciato di voler portare avanti il suo lavoro attraverso il brand Kansai Super Studio.

"Il 21 luglio mio padre è morot all'età di 76 anni, ha lasciato la Terra circondato dalle persone care - scrive la figlia Mirai Yamamoto - Per me non era solo l'anima eclettica che tutto il mondo conosceva ma anche una persona buona e affettuosa. Mi ha riempito di amore per tutta la vita e mi ha insegnato a resistere durante i fallimenti, per lui le sfide erano un'opportunità di crescita. Continuerò a portare avanti l'eredità di mio padre attraverso il mio lavoro con Kansai Super Studio, oltre a perseguire la mia carriera di attrice".

Il rapporto con David Bowie

Leggenda vuole che un giorno, nel 1973, lo stilista ricevette una chiamata da un collega che gli chiedeva di partire immediatamente per New York perché c'era qualcuno che doveva assolutamente incontrare.

Yamamoto si fece convincere e arrivò nella Grande Mela, poche ore dopo si stava recando alla celebre Radio City Music Hall dove dal soffitto della sala calava David Bowie, vestito con le sue creazioni. A proposito della sua connessione col grande artista inglese, Yamamoto disse: " Ho da subito avuto la sensazione di conoscerlo da sempre".

Così come Bowie, lo stile di Yamamoto era innovativo e trascendeva i confini del genere, il suo design non era rivolto né a uomini né a donne in particolare e dalla collaborazione tra i due nacquero alcuni dei costumi più iconici indossati da Bowie e alcuni dei vestiti creati per i tour di Ziggy Stardust e Aladdin Sane hanno girato negli ultimi anni grazie alla mostra "David Bowie Is".

Yamamoto su Bowie

A proposito di Bowie, in un'intervista alcuni anni fa lo stilista nipponico ricordava diversi aspetti della personalità di Bowie: "C'era una netta distinzione tra David sul palco e fuori dal palco. Una volta uscito di scena aveva un cambiamento di energia enorme, come lui nessuno in quel periodo. Era avanguardia pura, la sua energia si sposava con il mio desiderio di esplorare il mondo. Penso che lui capisse che l'energia del mio design contribuisse anche alla sua, sapeva che indossando i miei costumi poteva avere una grande reazione dal pubblico".

A proposito del Bowie lontano dalle luci dei riflettori racconta: "Ricordo di quando una volta lui e suo figlio vennero in Giappone nel mio studio e mentre io gli facevo provare i costumi suo figlio e mia figlia Emma andarono in un famoso negozio di giocattoli lì vicino. David era sempre gentile, mi ha sempre dato l'impressione di essere un buon padre."


Morto lo stilista Kansai Yamamoto, celebre il suo lavoro con Bowie