Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  23 luglio 2020

Mick Jagger: Il prossimo album album degli Stones sarà niente male

La band ha intanto pubblicato Scarlet, l'inedito in collaborazione con Jimmy Page

Solo ieri i Rolling Stones hanno svelato 'Scarlet', brano registrato nel 1974 con Jimmy Page  dei Led Zeppelin e secondo inedito da "Goats Head Soup 2020", la versione rivisitata dell'album del 1973 che uscirà a settembre. Contemporaneamente, però, Mick Jagger ha voluto dare qualche aggiornamento su possibile nuova musica in cantiere per la leggendaria rock band dopo la pubblicazione di 'Living In A Ghost Town' durante il lockdown.

'Siamo al lavoro'

Intervenendo al Zoe Ball Breakfast Show sulla BBC, Mick Jagger ha svelato che ci sono altri brani dalle stesse sessioni di registrazione fatte per Living In A Ghost Town:"Non trattenete il respiro, sì abbiamo registrato un'altra manciata di canzoni quando abbiamo fatto Living In A Ghost Town. In realtà sto finendo le tracce vocale e aggiungendo qualche altro strumento e siamo in fase di missaggio. Ci sto lavorando."

Prima che si possa parlare di qualcosa di concreto, però, la band deve tornare insieme in sala e al momento non ci sono piani a riguardo: "Dobbiamno vederci di nuovo e fare un paio di sessioni ancora, ma ora come ora non succederà. Però quello che abbiamo in mano è davvero buono, mi sembra davvero niente male".

'Scarlet'

Dopo 'Criss Cross' e in attesa di 'All That Rage', i Rolling Stones hanno da pubblicato ieri il secondo dei tre inediti dallo speciale box di "Goats Head Soup" in uscita a settembre. La traccia in questione si chiama 'Scarlet', come la figlia di Jimmy Page, e vede alla chitarra proprio il leggendario guitar hero dei Led Zeppelin, oltre al bassista dei Blind Faith Rick Grech.

Mick Jagger ha commentato: “Mi ricordo quando abbiamo provato il pezzo per la prima volta con Jimmy e Keith nello studio nella cantina di Ronnie. Fu una grande session.”

Keith Richards ha aggiunto: "Ricordo che entrammo in studio subito dopo la fine di una session degli Zeppelin. Stavano andando via e Jimmy decise di rimanere con noi. Non avevamo in testa di tenerla come una canzone vera e propria, di base era un demo, per catturare il feeling di quel momento. Ma è venuta fuori bene e con una line up del genere, sai, abbiamo fatto bene ad utilizzarla.”

Nel corso delle loro carriere i percorsi di Led Zeppelin e Rolling Stones si incrociarono più volte. Le due band sul finire degli anni '60 avevano registrato agli Olympic Sound Studios e pochi anni dopo i Led Zeppelin registrarono allo studio mobile nella villa di Mick Jagger a Stargroves.

Dopo le registrazioni di "Goats Head Soup", mentre gli Stones lavoravano a nuovo materiale agli Island Studios di Londra, Page raggiunse l'amico Keith Richards per una jam session. Con i due in studio c'era il Rolling Stone aggiuntivo Ian Stewart al piano, Ric Grech di Blind Faith e Traffic al basso e Bruce Rowland (Fairport Convention, Joe Cocker) alla batteria.



Goats Head Soup 2020

Questa nuova versione del disco successore di "Exile On Main St.", "Goats Heads Soup 2020" e arriverà nei negozi il prossimo 4 settembre.

Il disco sarà disponibile in numerose versioni e si va dai 12 euro della versione in musicassetta ai 18 per quella da due CD e i 30 per il doppio vinile fino ai 120 euro del Box Set Super Deluxe.

Tra i tanti contenuti extra c'è anche materiale mai pubblicato, come il brano giò pubblicato 'Criss Cross' e 'Scarlet', oltre ad un altro brano dal titolo 'All This Rage' che in una nota si dice abbia 'lo stile selvaggio da post Brown Sugar'.

Oltre agli inediti, tra i bonus ci sono anche molte versioni alternative ai brani contenuti nella tracklist originale su disco, come Hide Your Love e 100 Years Ago, mix mai pubblicati.

Nel box set deluxe, inoltre, ci sarà anche il disco Brussels Affair, un live da 15 tracce registrato in Belgio durante il tour in supporto del disco nell'autunno del 1973 e precedentemente contenuto solo nella serie di 'bootleg ufficiali' degli Stones del 2012.

Tra i contenuti del box set anche diversi mix dell'album come quello in 5.1 Surround Sound, Dolby Hitmos e Hi-Res, i video per Dancing WIth Mr.D, Silver Train ed Angie, un libro di 100 pagine con foto, testi scritti da Nick Kent, IanMcCann e Daryl Easle e le riproduzione di tre poster dal tour del 1973.

Le vacanze toscane di Jagger

In attesa di ricongiungersi agli Stones, intanto, Jagger è stato avvistato in Toscana, più precisamente a Castagneto Carducci e Bolgheri, nel livornese .

La rockstar britannica sarebbe ospite del conte Manfredi della Gherardesca, mercante d'arte. sposato con Maria Theodora Loewenstein, figlia dell'ex manager dei Rolling Stones.

L'intenzione di Mick è di restare in Italia, dove festeggerà anche il suo settantasettesimo compleanno il prossimo 26 luglio, non solo per queste settimane ma addirittura fino a fine ottobre. Lo stop forzato alla musica dal vivo a causa del coronavirus e forse anche le polemiche con il Presidente degli Stati Uniti Trump, sembrerebbero aver spinto il leader degli Stones a cambiare aria e trasferirsi tra i vigneti della Toscana - come il collega Sting - per rilassarsi e magari dare vita al seguito dell'ultimo singolo 'Living In A Ghost Town'.

Mick Jagger: Il prossimo album album degli Stones sarà niente male