Logo Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  04 luglio 2019

Le icone post-punk in versione fumetto

L'illustratore brasiliano Butcher Billy torna a reinterpretare Cure, Joy Division e tanti altri

La passione per la musica di Butcher Billy, illustratore brasiliano di Curitiba, è cosa nota, almeno quanto quella per i fumetti. In passato diversi sui progetti sono diventati famosi per l'utilizzo fatto in versione comics delle principali figure della scena musical post-punk, punk e dark come "The Post-Punk/New Wave Super Friends" del 2013. In quella serie Butcher Billy aveva rivisitato le copertine dei supereroi DC Comics con volti noti della scena musicale trasformando Morrissey in Superman e Ian Curtis  in Batman

Questa volta gli stessi personaggi diventano protagonisti della serie "Post-Punk Paperbacks" che catapulta Morrissey, Ian Curtis, Robert Smith dei Cure, Debbie Harry dei Blondie, i Devo e Siouxsie Sioux sulle cover dei fumetti Archie Comics, popolari negli Stati Uniti sin dagli anni'40. Fa sorridere allora vedere un adolescente Smith impugnare dei fiori appassiti da regalare a Siouxsie, Johnny Marr a bordo di una decappottabile affiancare Morrissey in bici con quest'ultimo impegnato, in un altro momento, nell'eterna lotta contro Smith ma con indosso divise da high school e libri in mano.


Le icone post-punk in versione fumetto