Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  26 giugno 2020

Blink-182, Mark Hoppus ha salvato un cervo

Il cantante e bassista dei Blink-182 ha salvato un cervo mentre era in vacanza sul lago e ha raccontato la vicenda su Instagram

Se Tom DeLonge è sempre più rivolto con lo sguardo verso le stelle, il suo ex compagno di band nei Blink-182 Mark Hoppus è decisamente concentrato sul mondo che lo circonda e ne ha dato prova raccontando un aneddoto che lo ha coinvolto in questi giorni mentre si trovava in vacanza sul lago.


Mark Hoppus il salvatore

Il bassista e cantante dei Blink-182, infatti, ha raccontato su Instagram una bizzarra vicenda che lo ha visto coinvolto mentre si trovava in vacanza sul lago di Redfish, un lago alpino situato nella contea di Custer in Idaho.

Hoppus ha condiviso sul suo account Instagram un video che lo ritrae a bordo della sua barca quando riceve la visita di un ospite inatteso, un cervo che, non si sa come, si è trovato a nuotare nel bel mezzo del lago con tutte le difficoltà del caso.

Il musicista ha raccontato nella didascalia la vicenda raccontando di quanto fosse spaventato l'animale e di come sia riuscito a trarlo in salvo: "Mi sono ritrovato un cervo nel bel mezzo del lago. Era nel panico più totale, tremava, nuotava in circolo, affannava, era stanco. Ho provato a raggiungerlo sporgendomi e prendendolo dalla base del collo. Ho provato tirarlo ma era troppo pesante, allora abbiamo passato venti minuti a indirizzarlo lentamente verso la riva, come fareste con delle capre. Una volta arrivati è saltato fuori, ci ha guardato per pochi secondi e poi è schizzato nel bosco. Abbiamo salvato un cervo oggi!"


I Blink al lavoro

Non solo imprese eroiche nella vita di Hoppus che un paio di settimane fa ha condiviso una foto che lo mostrava intento a scrivere nuova musica a distanziamento sociale con il resto della band che si trova a Los Angeles.

Anche Travis Barker, batterista della band californiana che ha ha pubblicato l'ultimo album "Nine" lo scorso settembre, ha confermato in un'intervista con Spin che presto i Blink-182 pubblicheranno un nuovo brano intitolato 'Quarantine' e ispirato, logicamente, all'esperienza fatta durante in lockdown.

La band ha pubblicato ad aprile il singolo 'Happy Days' accompagnato da un video realizzato proprio durante la quarantena grazie ai tanti video inviati dai fan uniti alle immagini di Hoppus, Barker e Skiba intenti a suonare da casa.

Il batterista dei Blink è molto attivo anche dal punto di vista delle collaborazioni e, dopo aver suonato con Machine Gun Kelly per la cover di 'Killing In The Name' dei Rage Against The Machine, è al lavoro con un altro rapper con la passione per il rock, la superstar Post Malone.



Tom DeLonge  e le avventure spaziali

Intanto nei giorni scorsi l'ex cantante e chitarrista dei Blink-182 Tom DeLonge, che dal 2015 è stato sostituito da Matt Skiba e che nelle scorse ore ha pubblicato il nuovo singolo con gli Angel & Airwaves 'All That's Left Is Love', ha avuto altre soddisfazioni dalla Stars Academy, la società che ha creato egli ultimi che si è concentrata sull'indagine scientifica, aerospaziale e sugli oggetti volanti non identificati. La dedizione e la passione per lo spazio e le altre forme di vita di DeLonge sembra dare i suoi frutti e pare che gli sforzi dell'Accademia abbiano recentemente prodotto un cambiamento nella politica del comitato competente dell'Intelligence del governo degli Stati Uniti per l'anno fiscale 2021.

DeLonge ha dichiarato sui social media: "Sono molto orgoglioso che @TTSAcademy lo abbia fatto davvero. Abbiamo galvanizzato i senatori, organizzato briefing, fornito il linguaggio di sicurezza nazionale e scritto Op-Eds nei principali punti di informazione per raggiungere la pagina 11 nel link sottostante. Ecco come si divulga. "

Blink-182, Mark Hoppus ha salvato un cervo